Regolamento Interno del Comitato Vola Gino Lisa – Delegazioni Territori

L’anno 2020, il mese di settembre, il giorno 11, i Consiglieri qui di seguito specificatamente indicati e regolarmente convocati dal Presidente, nel termine massimo indicato dallo Statuto all’art. 19, hanno, a maggioranza assoluta dei presenti, deliberato l’approvazione del seguente Regolamento Interno di funzionamento, al sol fine di inquadrare meglio alcune cariche sociali, già sussistenti, ed introdurre nuove figure necessarie per la prossima attività del Comitato, nel rispetto effettivo con quanto normativamente e formalmente già stabilito nel proprio Statuto.

Il fine unico di tale Regolamento è, pertanto, quello di integrare lo Statuto vigente e già formalmente depositato.

Mediante questo Atto, che ha, pertanto, lo stesso valore normativo dello Statuto, con tutte le connesse conseguenze per i soci, il Consiglio Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa conviene e stipula quanto segue:

Art. 1 – Le “Delegazioni Territoriali”, da adesso per comodità chiamate anche “DT” del Comitato Vola Gino Lisa, sono gruppi autonomi con sede su diversi comuni, senza scopo di lucro costituiti, su base volontaria e da almeno due soci del comitato Gino Lisa che dovranno accettare e perseguire gli scopi associativi in conformità allo Statuto, al presente Regolamento e ad eventuali future integrazioni, alle direttive del Consiglio. Viene esclusa la possibilità che una “DT” sia creata nel comune di Foggia, vista la presenza del Comitato Vola Gino Lisa. La domanda di costituzione di una “DT” dovrà essere inoltrata a mezzo posta elettronica all’indirizzo: consigliodirettivo@volaginolisa.it e sarà sottoposta al giudizio insindacabile del “Consiglio Direttivo” al quale, nel proseguo, è riservato il potere ispettivo e decisionale sull’operato delle “DT”, e dei loro Responsabili.

Art. 2 – La operatività delle “DT”, sulla base di un proprio ed autonomo programma di azione da sottoporre al “Coordinatore delle Delegazioni Territoriali”, da adesso per comodità chiamato “CDT”, deve essere finalizzata alla promozione locale dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia per lo sviluppo economico, sociale e turistico del proprio territorio. Le “DT” dovranno rappresentare al Comitato Vola Gino Lisa gli interessi e i potenziali coinvolgimenti del territorio per il raggiungimento degli obiettivi del Comitato stesso. Dovranno pertanto stimolare in tal senso gli stakeholder locali al fine di offrire al Comitato utili spunti di riflessione e proposte di iniziative coerenti con la missione del Comitato stesso in termini di coinvolgimenti della imprenditoria locale, delle amministrazioni e delle Istituzioni territoriali.

Per conseguire tale scopo ogni “DT”, previo accordo con il “CDT”, può:
• svolgere fattiva opera proponendo alle Amministrazioni competenti tutte quelle iniziative atte a supportare direttamente, indirettamente, anche con atti pubblici deliberativi, lo sviluppo dell’aeroporto Gino Lisa;
• promuovere, con gli operatori economici del turismo e dei trasporti, azioni comuni e coordinate per rendere il territorio “turisticamente fruibile ed attraente”;
• promuovere e gestire manifestazioni ed iniziative – come convegni, incontri, seminari e corsi -anche scolastici ed universitari – di informazione e formazione sul ruolo dell’aeroporto come motore dell’economia, del turismo e dell’innovazione;
• promuovere visite turistico-didattiche, qualora possibile anche in aeroporto e presso gli operatori del settore, per diffondere, soprattutto presso i giovani, una cultura “aeronautica” consapevole;
• editare e promuovere pubblicazioni e mezzi audiovisivi, snche periodici;
• aprire specifici gruppi locali di lavoro su temi specifici.

Art. 3 – Il Responsabile della “Delegazione Territoriale” (chiamato per semplicità “RDT”), viene formalmente nominato dal Consiglio Direttivo previa candidatura sostenuta dai soci della delegazione costituenda. Il Responsabile è rieleggibile, la prima convocazione della “DT”, autorizzata dal Consiglio Direttivo, viene effettuata dal “CDT”. Il “RDT” verrà eletto su proposta dei consiglieri, successivamente all’approvazione del Consiglio Direttivo. Il “RDT” farà riferimento esclusivamente al “CDT”:
• l’incarico del “RDT” dura due anni.
• “RDT” rimane socio del Comitato e di volta in volta, riporterà e riferirà al “CDT” e, laddove necessario, al Presidente e al Consiglio Direttivo, convocato in apposite riunioni di audizione, per quanto concerne le necessarie valutazioni e conseguenti determinazioni per le attività eseguite.
• Il “RDT” comunicherà al “Comitato Gino Lisa” l’indirizzo e-mail presso il quale intende ricevere le comunicazioni.

Art. 4 – Il “RDT” diverrà effettivamente tale solo dopo avere partecipato ad un incontro formativo, della durata di almeno tre ore, per condividere:
a) la conoscenza del “sistema aeroporto” e delle sue potenziali ricadute sui “sistemi economici locali”;
b) le azioni complementari da intraprendere sul territorio.

I rapporti tra la “DT” ed il “Consiglio Direttivo” saranno coordinati e gestiti – solo ed esclusivamente – tramite il “RDT “ che fa riferimento solo e soltanto al “CDT” nominato dal “Consiglio Direttivo” del Comitato Gino Lisa.

Art. 5 – Ogni “DT” ha competenza su base esclusivamente territoriale proposta e concordata con il “Consiglio Direttivo”. Eventuali motivate variazioni di competenza territoriale potranno essere proposte al “Consiglio Direttivo” che, consultati i “RDT”, deciderà insindacabilmente.

Art. 6 – Tutte le cariche sono a titolo gratuito. I soci devono osservare lo Statuto e i regolamenti annessi e collaborare per realizzare i fini associativi.

Art. 7 – La “ DT” stante il fine sociale e la tipologia associativa senza finalità di lucro non dispone di alcun patrimonio proprio. Pertanto, non necessita di rendiconto economico e finanziario consuntivo e preventivo. Per la realizzazione del proprio scopo sociale la Delegazione Territoriale è responsabile in proprio delle relative obbligazioni economiche da sostenersi e deliberate di volta in volta, previa convocazione straordinaria del Responsabile della Delegazione Territoriale e votazione unanime, nonché opportuna comunicazione all’Assemblea, per tramite del “Consiglio Direttivo” del Comitato, per eventuali contributi economici volontari. E’ fatto divieto a qualsiasi socio di accettare direttamente qualsiasi tipologia di contributo economico da parte di qualsiasi soggetto interno alla “DT” o esterni, salvo libera possibilità di questi ultimi di apporre direttamente e per proprio conto i dovuti contributi per la realizzazione degli scopi sociali del Comitato, ai quali intende liberamente aderire.

Art. 8 – In caso di violazione agli obblighi statutari ed assunti, il “Consiglio Direttivo” del Comitato Gino Lisa può commissariare o sciogliere la Delegazione Territoriale.

Art. 9 – La “Delegazione Territoriale” non ha la rappresentanza legale del“Comitato Gino Lisa.

Art. 10 – Al presente Regolamento vengono allegati i seguenti documenti:
• Modulo Domanda di appartenenza, del già socio del COMITATO VGL, alla “Delegazione Territoriale”.
• Registro delle “Delegazioni Territoriali” che conterrà almeno i seguenti dati:
• Denominazione della “Delegazione Territoriale” (di solito è un comune).
• Responsabile della “Delegazione Territoriale”, sua nomina e suoi recapiti.”.
• Elenco Soci della “Delegazione Territoriale” e loro recapiti

Art. 11 – NORMA FINALE

Il presente Regolamento vale dal giorno di approvazione dello stesso da parte del Consiglio Direttivo del Comitato Vola Gino Lisa. Il presente Atto di regolamento è modificabile in ogni sua parte, ai sensi dell’art. 19 dello Statuto, previa convocazione specifica del Consiglio Direttivo da parte del Presidente e delibera del medesimo, a maggioranza assoluta dei presenti e che hanno partecipato alla stesura dello stesso.

Foggia, 17 settembre 2020